II° Memorial Daniel Dallapiccola

Una settimana fà, venerdì 29 giugno, si è concluso sul sintetico di Zambana il II° Memorial Daniel Dallapiccola. A vincerlo i Grederi, la squadra di Cembra, che ha battuto in Finale i Supermercati Vivo. Con la cronaca di Balestra, la partita è arrivata fino ai calci di rigore, che hanno consacrato vincitori di questo Torneo estivo i Grederi appunto.

Durante la premiazione è stato osservato un minuto di silenzio per Daniel, a cui è seguito il discorso del Presidente dell'Adige, Caracristi, che ha ricordato anche lui Daniel, proseguendo poi illustrando l'impegno messo per organizzare un Torneo che ha rispettato tutte le aspettative.
In campo si è visto un bel gioco, espresso da tutte le squadre, nel pieno dell'agonismo e della sportività. Partite combattute, anche a nervi tesi certe volte, ma sempre nel rispetto dell'avversario. Quindi un complimento a tutte le squadre che hanno partecipato e si sono impegnate per portare a termine questo Torneo nel migliore dei modi.
A seguire la premiazione.


Pubblico qui la lettera che compagni di squadra e società hanno scritto e letto ai funerali di Daniel, e che non ha bisogno di commenti:

“Sono un Centrocampista esterno sinistro, maglia numero otto, grazie”.
Ti presentavi così ad ogni nuovo compagno o allenatore, dalle giovanili fino alla rappresentativa provinciale. La maglia numero otto che domenica nessuno ha indossato, quella maglia che i tuoi compagni hanno portato in campo stringendosi attorno ad essa, e che poi hanno messo a fianco del terreno di gioco sulla tua fascia. Quella fascia su cui ti abbiamo visto macinare chilometri e avversari, dove le tue scorribande tra le difese avversarie erano spesso vincenti, dove forza fisica, orgoglio, fierezza e rabbia ti hanno permesso di esprimere le tue doti di lottatore. “E’ uno che non molla mai” si diceva di te, che gli attributi li tira fuori sempre. Ci vengono in mente tanti episodi, tanti aneddoti, tante gioie e tante delusioni: tanta vita. I tuoi ritardi agli allenamenti, il tuo sorriso, il tuo essere provocatore, il tuo essere sopra le righe, la tua grinta, la tua continua battaglia contro l’ignoranza di chi ti offendeva per il colore della pelle, l’autoironia, la capacità di fare gruppo e di farti benvolere, l’ammirazione che i ragazzini delle giovanili nutrivano nei tuoi confronti, lo stupore di chi ti vedeva così diverso per poi scoprirti così uguale. Tutto questo ci è passato davanti durante un interminabile minuto di silenzio mentre in un freddo pomeriggio domenicale cercavamo di trovare un po’ di voglia e di forza per andare avanti, per continuare a sentirci vivi nonostante tutto.
La maglia numero otto che ti accompagna in questa tua ultima corsa è un sentirci uniti a te, è un essere squadra, un senso di appartenenza a cui non possiamo e non vogliamo rinunciare, un ricordarci di te da quando ragazzino impaurito ma molto sveglio e sorridente venisti al campo per la prima volta fino a qualche domenica fa quando arrivasti a fine partita a vedere come andavano le cose e a salutarci inconsapevolmente per l’ultima volta.
Ti vogliamo bene e rimarrai sempre con noi.

I dirigenti e compagni dell’F.C. Adige.


A Daniel piaceva giocare a Calcio, per questo crediamo che sia sul campo il modo migliore per ricordare un giocatore che farà sempre parte del cuore di questa società, e che ricorderemo attraverso questa grande manifestazione che è il Torneo.

Un saluto a Daniel dal Blog. E ai genitori per la presenza Grazie.

Ci si vede il prossimo anno, per la Terza edizione.

3 commenti:

James Hetfield ha detto...

...Nonostante i miei pochi anni calcistici passati insieme un saluto e un ricordo...

Anonimo ha detto...

lasciare questo messaggio nel ricordo di Daniel e far rivivere emozioni nelle persone che lo hanno conosciuto siano stati essi dirigenti,giocatori, allenatori o tifosi, è un gran bel gesto.....e per i piu' giovani un motivo di riflessione

Marzia ha detto...

questo che invio vuole fungere da ricordo al mio caro amico, il Migliore, Daniel il cui gesto resterà sempre un enigma.
sono andata su google ed ho inserito il suo nome ed è apparso questo sito... bravi ragazzi, chiunque voi siate, che onorate la memoria di questo grande personaggio, che ci ha lasciati nel più assurdo dei modi, ma che costantemente e quotidianamente mi accompagna nei pensieri, nel cuore.
A Daniel, il mio angelo marrone.
Marzia

Posta un commento