Semifinale Play-off: Paganella - Adige

Nei commenti dei diversi post del nostro Blog si sono già dette tante cose. Oggi noi, in solito ritardo a causa di problemi organizzativi, dedichiamo il Post all'infuocato Derby di Domenica 10 Giugno.
Sono scesi in campo alle 16.30 i nostri, undici giocatori con in mente un solo obiettivo: divertirsi e far divertire. Sostenuti da un pubblico incredibile, più presente che mai con cori e sostegni di tutti i tipi. La partita è cominciata subito su livelli alti, con rari momenti in cui si poteva fermarsi a riprendere fiato.
Il primo tempo, come tutta la partita, segnato da un forte vento che soffiava di lungo sul campo, verso una porta. L'Adige ha iniziato col vento contro, riuscendo a bloccare cmq ogni tentativo di passare da parte dei padroni di casa. Ci hanno provato in tre ghiotte occasioni, ma è stata la determinazione e i riflessi del SuperStorari a evitare danni irreparabili. Prima un colpo di testa deviato prontamente e con un balzo da fenomeno sulla traversa ha evitato il vantaggio, sempre scongiurato da una parata bassa in presa, e da una respinta di pugni a distanza ravvicinata. L'Adige c'è, e lo si vede perchè mentre il Paganella attacca, anche i nostri fanno lo stesso, arrivando un numero considerevole di volte davanti alla porta avversaria, soprattutto con Oddo e Kakà. I tiri non hanno impensierito molto il portiere del Paganella, anche perchè smorzati dal vento contrario.
Ma è al minuto 41 del primo tempo che il Paganella passa. Perfetta punizione battutta da Mosca dall'angolo destro dell'area di rigore, diretta all'incrocio si insacca precisa nel sette. Storari, come gli altri possono solo guardare, imprecando contro il vento e contro l'ennesimo fallo concesso per un'idiozia. ma Adige che resta in partita e che non si fà mettere i piedi in testa da nessuno, tanto che al 47 del primo tempo, in pieno recupero, Gattuso, in veste di attaccante, sfonda in area e viene atterrato dal "numero 8 avversario". Calcio di rigore plateale, che batte il nostro Ricardino Kakà. Momenti di souspance in campo e sugli spalti. Partenza, tiro angolato in modo chirurgico, portiere che non indovina il lato e palla che tocca il palo e si insacca in porta. 1 a 1 ed esultanza sotto l'incontenibile curva degli ultrà. Il primo tempo è finito, e si và negli spogliatoi con un ottimo risultato, ottenuto a vento contro e in modo meritatissimo.
Il secondo tempo ricomincia con un'Adige che ha capito cosa ha fatto fin'ora, e vede che ci sono le possibilità di fare il colpaccio contro i rivali. I lavisani durano il secondo tempo per altri venti minuti, poi il crollo, perchè è infatti al ventesimo che su lancio lungo di Seedorf, Gattuso, alla terza volta che si trova davanti al portiere, decide di non sbagliare. Palla sul destro, lo carica e nell'ultimo istante disponibile per concludere scarica una saetta all'incrocio sul secondo palo. Un gol da cineteca, con annessa esultanza sotto la curva in fibrillazione, dove era da poco arrivato il nostro Presidente Silvio. Cori della curva che continuano e che incitano una squadra al settimo cielo per ciò che ha fatto. Ma l'Adige non si ferma, e al 31' Antonelli in pressing su un difensore del Paganella, lancia in fascia uno scatenato Di Gennaro, che entra in are, serie di finte a disorientare la difesa, tiro a rete, portiere che non trattiene e Seedorf da pochi passi può solo depositare in rete. 3 a 1. Sugli spalti succede di tutto e di più. Il solito coro da lacrime agli occhi, applausi e grida di incitamento. Uno spettacolo unico. La partita volge ormai al termine, con l'Adige che si fà pericoloso ancora con Goercuff e Di Gennaro, che davanti si intendono bene. Ed ecco il fischio finale. La gioia è incontenibile. Una corsa scontata verso quella curva simbolo del bel calcio che può esserci anche in una Seconda Categoria. Tutti in festa a cantare l'inno dell'Adige. Viene "cotto" anche un "Razzo rosso". Abbracci in campo. L'Adige domenica ha dimostrato cosa può fare e quanto vale, ha messo in campo, con il suo pubblico, il cuore vero di persone a cui interessa solo divertirsi, inseguendo un pallone. Complimenti anche ai giocatori del Paganella, tranne uno, che a fine partita si sono complimentati tutti per la partita.
Un Derby meraviglioso, unico e che ricorderemo, per il risultato, per il gioco mostrato e per il Pubblico caloroso.

La squadra: in difesa non ci sono stati problemi. Il loro miglior giocatore è stato fermato e limitato in tutto. Il capitano fà una partita da campione, e tutti si augurano di vederlo ancora tanto tempo in campo, perchè può dare ancora tanto, come gioco e come persona nel gruppo. E il Blog non vuole riservare subito un post a questo giocatore, preferendo scrivere ancora tanto di lui e delle sue prestazioni in campo. Il centrocampo ha fatto un ottimo lavoro di diga, fermando un sacco di azioni avversarie. L'attacco in emergenza c'è stato, basta guardare il risultato. Finale 3 a 1 per noi. Partita perfetta. Un regalo che i giocatori si sono fatti e hanno fatto al loro pubblico da applausi. Ora andiamo a Gardolo a divertirci.

La terna: i guardalinee che ci fossero stati o no era uguale. Il fallaccio dell'8 su Seedorf lo poteva vedere solo lui, ma ha preferito non dire nulla, ed è comprensibile, dato che ha detto: "Ero girato, non l'ho visto." Noi del Blog capiamo il guardalinee, perchè anche noi avremo scelto di girarci, di non stare a guardare un numero 8 che ha fatto tutto tranne che giocare a calcio proponendo uno spettacolo osceno da parte sua e rovinando una partita, per gustarci alle nostre spalle uno spettacolo meraviglioso offerto da un pubblico che fà palpitare il cuore e venire le lacrime agli occhi per le emozioni che suscita. Complimenti al Guardalinee. L'arbitro poteva fare lo stesso, invece che vedere falli che si poteva evitare di fischiare.

Le pagelle:

- Storari (Lunel Lorenzo): voto 8.Forse, anzi di sicuro, è il più "tranquillo" della squadra. Due soluzioni: o scoppia, o fà il fenomeno. Opta per la seconda. Partita perfetta davvero. Non sbaglia nulla. Fantastico a volare sotto l'incrocio su un'incornata di Crespo. Semplicemente meraviglioso poco dopo a dire di no anche a Figo da pochi passi. Nella ripresa controlla e ammira i suoi. Buffoniano.

- Nesta (Pederzolli Alessandro): voto 8. E' uno di quelli che quest'oggi merita di essere lì a giocarsela. Prende in mano la difesa con l'esperienza di un veterano. non sbaglia mezzo intervento. Posizione sempre perfetta. Grinta da vendere e personalità incredibile. 22 anni, ma è lui il padrone dietro e i compagni lo seguono. Immensità.

- Kaladze (Colombetti Matteo): voto 8. Baby fenomeno inizia ad essere riduttivo. Non tanto per il Baby, i 19 anni ci sono davvero, quanto al fenomeno. Si prende viciono Bomber Veronesi e per il piccolo funambolo lavisano c'è poco da fare. Tocca solo un pallone libero dalla marcatura, ed è quello del calcio d'inizio. Impressionante la facilità nell'anticipo e nel contrastare tutto e tutti. Solo un carro armato farebbe più male. Trova anche il tempo di mandare in porta i compagni. Che dire? Monumentale.

- Serginhio (Caset Mirco): voto 8. Ha una voglia matta di dimostrare a sua Maestà Zaiotti chi sono i più forti. Fantastico. Ci riesce alla perfezione. Anche un grande Mosca (gol splendido) ha il suo bel da fare x creare qualcosa di buono. Rientrato ormai da un mese e più, non ha più lasciato quello che già era suo. Il fatto che ha già i 90 minuti nella gambe non è un caso, ma solo grande volontà e il cuore Adige che si trova da queste parti. Certezza continua.

- Maldini (Ress Nicola): voto 8.5. Stava già per mettere le scarpe gialle nell'armadio causa pausa estiva e doppia squalifica. Ci pensano i suoi compagni a fargilele riprendere subito portandolo ai Play-off. E il capitano senza tante parole ringrazia così, con una partita, che dire, strepitosa sembra quasi offensivo. Lotta, corre come non mai, forse per dimostrare ancora a qualcuno che tanto finito non lo è. Ma diciamolo, non ha nulla da dimostrare. Anzi, forse sì: di saper ancora cambiare idea, e restare. Compagni, mister e tifosi hanno già dato il loro segnale. Basterà? Siamo certi di Sì. Anima per sempre.

- Kakà (Zucal Denis): voto 8.5. Mezzo voto in meno perchè costringe al cambio della biancheria intima il suo portiere a fine primo tempo, che girato per paura di guardarlo calciare il rigore, rischia lo svenimento quando sente il suono della palla che colpisce il palo. A parte gli scherzi. Ormai sono finite le parole per descrivere la fantrastica stagione del trascinatore rossonero. Ancelotti ieri ha fatto notare alla squadra come Riki non abbia mai saltato un allenamento a testimonianza che oltre alle qualità tecniche il nostro Riki ha anche una grande qualità: quella dell'umiltà. Splendido motorino sulla fascia destra. Nei suoi piedi la palla è sempre al sicuro e anche stavolta risulta fra i migliori. marziano.

- Antonelli (Bonadiman Filippo): voto 8. Qualcuno dice che in partite come queste non si può mettere giovani senza esperienza e con la paura di sbagliare. Chidetelo all'Inter. Il Baby rossonero è su ogni pallone che sia nel raggio di 50m. Per il centrocampo nerazzurro è un incubo. Spegne tutti i tentativi di costruire gioco degli avversari e come se non bastasse ogni tanto decide di inventare qualche pennellata a smarcare i compagni. Gigante.

- Ambrosini (Chini Antonio): voto 6.5. Per lui è La Partita. Non può mancare nonostante una brutta influenza che lo condiziona vistosamente. Il suo lo dà comunque e gli altri lo aiutano in attesa che da giovedì riprenda in mano la bacchetta e rinizi a dirigere l'orchestra rossonera. Diligente.

- Oddo (Contini Alessandro): voto 7.5. Coraggiosa la scelta di Ancelotti di rischiarlo in un ruolo mai provato quest'anno.Lui risponde alla chiamata alla grande e macina chilometri sulla sua fascia mettendo la freccia e salutando il terzino nerazzurro finchè non è costretto ad uscire per un piercing che l'arbitro proprio non voleva vedere. Spina nel fianco.

- Seedorf (Chistè Rudi): voto 8.5. Cambiasso (numero 8 Paganella) oltre che gli "incitamenti" della Curva rossonera ha la fortuna di avere una compagnia speciale per tutta la partita: Clarence. Non reagisce a parole agli insulti di Esteban ma con la grinta e il gioco maschio. Ne esce una partita incredibile. Da Leone. Coronata da ciò che tutti si attendevano da lui: un gol, facile facile, ma che sa tanto di liberazione. Decisivo.

- Gattuso (Bernardi Francesco): voto 8.5. Inizia lo show alla fine del primo tempo, quando approfitta della dormita di Grosso e si infila come una lama nell'area nerazzurra costringendo Cambiasso a stenderlo. Continua il secondo tempo scagliando un diagonale a fil di palo che non lascia scampo al povero Julio Cesar. Ogni volta che accellera è devastante. Sarà colpa della sua preda preferita (contro l'Inter 5 gol in tre anni) o per la moretta che dopo la partita ha finalmente presentato ai compagni al Bar di Milanello? Incontenibile.

- Goercuff (Dalfovo Michele): voto 7. Entra e partecipa anche lui all'assolo rossonero. Splendida la discesa in serpentina che semina il panico tra le maglie interiste che non capiscono niente. Peccato che all'ultimo si allunghi la palla altrimenti anche lui avrebbe potuto mettere il suo timbro nel match. Funambolo.

- Pirlo (Rigotti Manuel): voto 7.5. Se ne stà seduto tranquillamente in panchina finchè Carletto non lo chiama. Lui allora entra e continua il lavoro iniziato dal compagno Oddo precedentemente. Grosso pensava di poter tirare il fiato? Sbagliato. Anche Andrea non è arginabile e anche lui mette ampiamente il suo contributo nella gran giornata rossonera. prontissimo.

- Lunati (Chini Gabriele): voto 6.5. Peccato non abbia il tempo di godersi una partita in cui sicuramente si sarebbe divertito. Ieri c'era da lottare, proprio la cosa che gli riesce meglio. E allora quando entra cerca di godersi la battaglia, recupera un paio di palloni e corre insieme agli altri sotto la curva a festeggiare. Garanzia.

- Di Gennaro (Viola Mattia): voto 7.5. Altra bella prestazione per il gioiello della Primavera che si rende pericoloso almeno due/tre volte prima di entrare in area, mettere a sedere Cordoba e scaricare un destro che Julio Cesar non può trattenere e che per Seedorf è facile facile mettere dentro. Promessa.

- Grimi (Huber Manuel): voto 6.5. Entra nel finale e si colloca subito nella maniera giusta in campo. Respinge i timidi assalti dell'Inter e si guadagna un'ammonizione da applausi scagliando su Marte il pallone dopo aver commesso fallo, facendo così trascorrere una manciata di secondi preziosi. Volpe.

- Ancelotti (Zeni David): voto 9. Mezzo voto in più se lo merita per le volte, ben quattro, che deve cambiarsi causa docce inflitte dai suoi Adige Boys nel dopo partita. Prima però ha il tempo di stupire ancora: fra lo stupore generale manda Oddo a far compagnia a Kakà nel ruolo del maratoneta, ottima la sua partita, e risolve il problema del "forfeit" di Gila e del rientro tardivo dalle vacanze di SuperPippoInzaghi, mandando Jolly Gattuso a fare la punta. Risultato? 20' della ripresa l'inedito Bomber infila il gol del vantaggio. Mette poi in cassaforte la vittoria con cambi sempre azzeccati. Sacchiano.

- Tifosi (BFZ, Fedelissimi, Ultrà e sostenitori Adige): voto 10. Mai visto un pubblico così in una partita di Seconda Categoria. Non smettono un secondo di incitare la Squadra che non poteva deluderli. Alla fine tutta la squadra è andata sotto la curva a ringraziarli, perchè lo meritavano. Una spinta così è troppo importante. Un grazie sentito e sincero da parte di tutta la squadra. Se siamo arrivati qui è anche merito vostro. E sicuramente non ci tradirete neanche giovedì sera. Da pelle d'oca.


E Giovedì, alle 20.30, tutti a Gardolo, a sostenere la nostra amata squadra, e che non salti fuori che ci scappi il colpaccio, dato che i sogni e le belle storie, nascono tutte così, in modo innaspettato, ma da un lavoro duro e dove tutti sono disposti a crederci, come noi.
Forza Adige.

26 commenti:

Gerry ha detto...

...brividi...avanti così che ce la facciamo

io ci credo

BRIGADA FUSEZ ZAMBANA ha detto...

1.Grazie per il 10 in pagella.
2.Silvio al massimo potrebbe essere bresidende della vigor. Ne dell' Adige ne de Zambana. Sia chiaro.
3.Secondo noi i voti sono un pò sfasati. Ma non importa perchè il blog lo tiri avanti bene.
4.E'NECESSARIO che il capitano resti con noi anche il prossimo anno.

...e voi disè...

B.F.Z.

Citando dal film "300"..

QUESTA E' ZAMBANA !!!

Anonimo ha detto...

perchè esaltarsi tanto? ripeto ne prenderete talmente tante col gardolo che vi verrà da piangere...il nostro flores ve ne farà almeno due!sempre e solo forza gardolo

Miki22 ha detto...

Caro anonimo, tu nn hai capito una piccola cosa....Noi se perdiamo giovedi fa niente, xkè questa è stata una stagione straordinaria sopra ogni aspettativa, invece se voi perdete avete fallito x quest'anno e sputtanato molti €...Noi applaudiremo cmq i nostri 18 gladiatori qualunque sia il risultato!!!!

Anonimo ha detto...

...caro anonimo finiscila di rompere i co....ni, hai stufato con le tue chiacchiere da persona infantile e invidiosa, vai a farti un giro in qualche altro sito!!!

tommy76

Anonimo ha detto...

...caro anonimo mentre il Gardolo probabilmente ce le darà di santa ragione noi glielo infileremo di gusto (e pensando a te) su per il c..o a tua moglie, quindi è meglio che stai a casa!!! Sei proprio come il Sozi!!!

Tifoso dell'adige stufo dell'anonimo.

James Hetfield ha detto...

...pagelle direi peerfette...zobia vegno zo coi fumogini e trascino la B.F.Z. e i Disorder Anthem al tifo infuocato...in bocca al lupo a tutti....
Ultras Adige

Anonimo ha detto...

sui voti per me 8,5 a tutti 7 per il primo tempo 10 per il secondo al mister ...11 secondo me l'anonimo tifoso del gardolo l'è l'om del sozzi dunque nessuna donna da pararghel su'...meglio la partita..sul resto daccordo con miki22..in quanto al silvio (presidente)meio cambiar nome sia come adige vigor o zambana ciao e forza adige fc

BRIGADA FUSEZ ZAMBANA ha detto...

Carissimo sfigatiell'anonimo quotiamo in toto miky22.

..Meno parole più fatti..

Bye bye *lupin*

B.F.Z.

Gerry ha detto...

abbassiamo i toni amici...ed evitiamo di scrivere parolacce....invece di s...i scriviamo "8delpaganella"...è meno volgare....all'anonimo invece che ce le dica in faccia domani sera....o no?

Anonimo ha detto...

ha ragione l'anonimo ,forza gardolo!!!! 5 ce ne date!!! Troppo facile per voi con una squadra di merda come noi!!! Noi veniamo solo a far presenza! Grande rudi segni anche domani(Il 5a1 ovviamente)! LOLLY46

Anonimo ha detto...

dai lolli studia se te voi pasar!!!!! :-) mattia

Gerry ha detto...

IO CI CREDO

Anonimo ha detto...

anche io gerry... nel gardolo ci credo... he he!!!LOLLY46

Anonimo ha detto...

per lolli........pasar de categoria ?????no serve studiar basta giugar come domenega.......scherzi a parte studia per la maturità che per la vita è importante ma domani dalle 19 in poi massima concentrazione fino alle 23 o magari prima..forza adige

Anonimo ha detto...

notizia ansa la figc di trento per gli spareggi lascia utilizzare un giocatore di altra società militante in II cat. da fonti vicine all'adige sembra che la società abbia scelto tale "N8DELPAGANELLA" per dirla alla Gerry............alle 19 è convocata una conferenza stampa in sede

Anonimo ha detto...

Spero sia uno scherzo, xkè tale N°8 nn la può neanche sfiorare la maglia dell'adige!!!!1

Miki22

Anonimo ha detto...

miki22 nn te pensavo così pollo......è una presa per i fondelli per il "N8DELPAGANELLA" en mona del genere no lo vol veder nessun....comunque alle 19 la stampa era in sede aspettando la conferenza bomba

Anonimo ha detto...

.....tei,sperente che sta volta non brusia de novo qualche casa!!!
Probabilmente l'era la casa dell'anonimo...forse l'è per questo che l'è ancora rabios :-)

Wsf

Anonimo ha detto...

xMiki22:
I ma dit che te fai comunella col'8 del Paganella. Elo vera?

:-)

Wsf

Anonimo ha detto...

Forza ragazzi cercate di vincere..... ciao Titti

Anonimo ha detto...

E DA OGGI IL "N8DELPAGANELLA" HA UN PREZZO...........60 EURO..
PROPONGO COLLETTA A FAVORE DELLA SOCIETA' PER PAGARE LA MULTA....PRONOSTICO PER STASERA....CALMA E GESSO POSSIAMO FARCELA FC

Anonimo ha detto...

vai Pippo sei il piu' forte facci sognare Andrea (pulcini)

Anonimo ha detto...

E questa sera ci sarò anch'io per vedere la partita storica dell'FC Adige... Porterò le bandiere rosse per Rudy e la tessera per mister Zeni. Forza Adige

Libero (e orgoglioso dei miei ex compagni di squadra)

Anonimo ha detto...

grande libero verrò solo per le bandiere rosse!!!!!! un tuo fan

Anonimo ha detto...

prendo il mezzo e mi incammino per gardolo...sensazione come domenica scorsa...per domenica prossima vorrei fare una gita a cembra possibilmente per tifare adige e forza adige ....libero uno di noi

Posta un commento